Login failed for user 'MSSql11793'.Login failed for user 'MSSql11793'.Login failed for user 'MSSql11793'.Login failed for user 'MSSql11793'.Login failed for user 'MSSql11793'.Login failed for user 'MSSql11793'.Login failed for user 'MSSql11793'.Login failed for user 'MSSql11793'.Login failed for user 'MSSql11793'.
Mercoledì, 19/01/2022
Home Page
Iscrivi la tua struttura

Contattaci
Last Minute Castelvetrano

ChiesadiCastelvetrano cercaturismo.jpg

Migliaia di anni fa la prospera zona del Belice era retta da una nobile città di fondazione greca chiamata Selinunte. Questa fu purtroppo devastata dai Cartaginesi e successivamente travolta da un violento maremoto, così sono giunte oggi a noi solo le rovine dell'Acropoli in cui si riconoscono le mura difensive, la base di  alcuni edifici pubblici  e le colonne doriche appartenute a grandi templi come quello di Hera, uno dei maggiori esempi dell'architettura greca coloniale. Assieme questi ruderi vanno a costituire il parco archeologico più vasto d'Europa.

La costola di Selinunte adibita agli scambi commerciali è invece sopravvissuta e si è sviluppata nel corso del tempo dando origine all'odierno centro di Castelvetrano.

Il merito va soprattutto all'impulso dato dalle famiglie nobiliari Tagliavia e Pignatelli Aragona che abbellirono la città con ricchi monumenti.

Gli interni della Chiesa Madre di Castelvetrano sono decorati con pregevoli stucchi ed affreschi, mentre la facciata esterna deve spartire la scena con un bel campanile cinquecentesco. Lasciata Piazza Garibaldi, si incontra in sequenza la deliziosa Chiesa del Purgatorio e la celebre Fontana della Ninfa. Dopo di ciò, è fortemente consigliata una visita al Museo Civico archeologico dove sono esposti reperti provenienti da Selinunte e capolavori sacri.

 

Articoli correlati:
Selinunte, la gloria e la distruzione
Fra i templi della potente colonia magno-greca espugnata dai Cartaginesi
Marettimo, l'oasi incontaminata delle Egadi
Esplorando la costa, dal castello di Punta Troia alle “Dolomiti sul mare”
Sulle rovine di Mozia
La misteriosa colonia fondata dai Fenici nell'VIII secolo a.C. su un'isoletta a nord di Marsala
Buseto Palizzolo
Con la sua incontaminata e vergine natura,Buseto Palizzolo è considerata l’oasi verde di Trapani
Trapani
Trapani appare come una città protesa verso il mare, coccolata dalla natura e dalla sua ricca storia

Altri argomenti:
Realizzazione Siti Web Puglia, Realizzare siti web provincia lecce, realizzazione sito web salento