buy levitra
Giovedì, 27/04/2017

Dormire a Borgia


Di antichissima origine, il comune di Borgia venne completaente distrutto durante il tragico terremoto che la devastò nel 1783. La memoria storica ed i documenti ci ricordano delle straordinarie bellezze che un tempo "decoravano" la bella città come la chiesa di San Leonardo denominata "u campanaru" e la Chiesa di Santa Caterina cui si conservano solo le antiche campane oggi ricollocate presso la torre dell'orologio. Di mirabile fattura sono da ammirare il Duomo, la Chiesa di San Leonardo, la Chiesa del SS. Rosario e la Chiesa dell'Immacolata. Cappelle rupestri sconsacrate come quella di San Francesco di Paola, la Cappella della Madonna di Pompei, quella di San Fantino e quella della Roccella, dimostrano l'attaccamento delle gentes autoctone al sentimento religioso popolare. Numerosi sono i Palazzi da ammirare lungo l'asse della via Regia con i magnifici portali d'ingresso. Da visitare, lungo il torrente Fiumarella i sette mulini ad acqua, ben conservati. A Menesteo, eroe Greco, fondatore dei primi insediamenti, si devono gli importanti ritrovamenti che hanno dato vita, dopo imponenti campagne di scavi allo svelamento di mirabili resti di vestigie Romane e Greche, tutt'ora protette e valorizzate ad opera della fondazione del parco archeologico "Scolacium", attivo dal 1982.